Ministero della Cultura

Menu
Sei in: Home / Notizie / Eventi

Grande successo per la cerimonia regionale di inaugurazione dell’anno scolastico 2021/2022 ospitata al Castello Svevo di Trani

Mercoledì 27 ottobre 2021, presso il Castello Svevo di Trani, si è tenuta la cerimonia regionale di inaugurazione dell’anno scolastico 2021/2022.

L’iniziativa, giunta alla sua terza edizione, è nata da una idea della Regione Puglia, Assessorato all’Istruzione, Formazione e Lavoro con il suo Dipartimento di riferimento neocostituito che, d’intesa con la Direzione generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, ne ha sostenuto l’attuazione quest’anno in collaborazione con la Direzione regionale dei Musei di Puglia.

Durante la manifestazione, dal titolo emblematico “Stupor Mundi: le meravigliose sfide della scuola di Puglia”, il massimo rappresentante nazionale dell’Istruzione, il Ministro Patrizio Bianchi, ha espresso gratitudine alla scuola italiana per essere un esempio e un modello che fa la differenza in tutta Europa.

Onorato di poter contribuire a scandire simbolicamente la campanella del nuovo anno, accogliendo il Ministro e le comunità del futuro presso un luogo della cultura facente capo alla Direzione Regionale Musei della Puglia, il dott. Luca Mercuri ha riconosciuto nella cerimonia la prosecuzione di un dialogo improntato al principio del rispetto e collaborazione tra due Istituzioni. «Lo scorso giugno il Ministero della Cultura ha siglato un Protocollo di Intesa con il Ministero dell’Istruzione ed è proprio da questa importante comunione di intenti che bisogna partire, considerando il meraviglioso Castello che oggi ha ospitato l’evento non solo una bella cornice, ma anche il segno di una intesa fra obiettivi comuni e valori universali pienamente condivisi –  ha commentato il Direttore Regionale dei Musei Puglia, il dott. MercuriTutto muove dalla crescita culturale dell’individuo, della comunità e quindi della società; è evidente che il patrimonio storico, artistico, archeologico e la sua conoscenza sono parte integrante e imprescindibile della formazione delle nuove generazioni».

Il Castello, simbolo nelle fiabe di un luogo incantato, può contribuire a restituire agli studenti il sogno di un futuro ricco di opportunità, recuperando la dimensione emozionale ed estetica come ponte sull’avvenire. «Non possiamo e non dobbiamo sottovalutare la capacità dei nostri beni culturali di rappresentare una fonte di benessere, nel senso più puro e più ampio di questo termine, ma anche in quello più concreto– ha proseguito il Direttore- Il patrimonio culturale italiano è una fonte di benessere economico per il nostro Paese e deve essere considerato come una concreta possibilità per il futuro dei giovani. In questo senso, assume molta importanza l’attività di orientamento che può essere svolta proprio all’interno dei nostri monumenti. E per questo ben vengano sempre e sempre di più le esperienze di alternanza scuola-lavoro svolte nei musei e nei luoghi della cultura, i momenti laboratoriali ma anche, semplicemente, l’azione di sede ospitante svolta talvolta dai musei per avvenimenti importanti nella vita scolastica. Nel complimentarmi per l’iniziativa, ringrazio, dunque la Regione Puglia per aver scelto il Castello Svevo di Trani per accogliere questa importante cerimonia».

In un «Castello abituato a difendere, ma anche evidentemente a diffondere cultura» come evidenziato dalla Direttrice del sito, l’architetto Anita Guarnieri, sono intervenuti alla cerimonia anche il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’Assessore all’istruzione formazione e lavoro, Sebastiano Leo e il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Giuseppe Silipo.

Agli interventi istituzionali, si sono alternati momenti di musica, danza e teatro curati dalle scuole pugliesi.