Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Menu

Laboratorio teatrale intergenerazionale “Gesti tradizionali e contemporanei: Il pane e le maschere”

26 e 27 Settembre 2020

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2020 Canne della Battaglia ospiterà un laboratorio teatrale complesso intergenerazionale tenuto da formatori teatrali della Compagnia I Nuovi Scalzi di Barletta. Il laboratorio si articolerà in due differenti sessioni: la prima si terrà sabato 26 settembre dalle 18.00 alle 20.00 coniugando gli spazi del parco archeologico e dell’Antiquarium. Il secondo modulo, con i medesimi partecipanti, avrà luogo domenica 27 settembre dalle 10.00 alle 13.00.

Il progetto “Il pane e le maschere” è l’unione tra due esperienze laboratoriali itineranti ed uno spettacolo teatrale che vede coinvolte diverse generazioni (bambini, giovani e anziani) nella quale i linguaggi teatrali diventano i codici narrativi e interpretativi della nostra terra e della nostra cultura.

Questi laboratori si pongono come obiettivo quello di valorizzare la storia e le tradizioni della regione attraverso l’elemento evocativo, fisico ed immaginifico del pane, espressione della condivisione di un vissuto, nella forma del gioco e soprattutto dello sviluppo in forma orale di storie. L’obiettivo è utilizzare il teatro come strumento antropologico e sociale per stimolare la creatività, accrescere il bisogno formativo e favorire il dialogo tra le differenti generazioni in linea con il tema delle Giornate Europee del Patrimonio 2020. Le “azioni” dei partecipanti al laboratorio verranno riprese in video e diffuse sui principali social networks: ciò permetterà anche di coinvolgere un’utenza giovanile, inevitabilmente più legata al linguaggio dei video e dei social.

Per partecipare al laboratorio è obbligatoria la prenotazione al tel. 0883 510993, il numero massimo dei partecipanti è 20.

 Al termine delle attività i lavori prodotti durante il laboratorio, testi, storie e oggetti, saranno esposti nell’Antiquarium e illustrati ai visitatori durante il pomeriggio della domenica a partire dalle 16.00.

Approccio metodologico e didattico
Il fil-rouge dei laboratori è e rimane il teatro.
Teatro come linfa per l’esperienza di valorizzazione della cultura locale
Teatro come modalità itinerante per l’offerta formativa e didattica
Teatro come codice e linguaggio per garantire la memoria e permettere un’esperienza immersiva contemporanea.

L’approccio al gioco didattico e all’uso del racconto di storie per i bambini e gli anziani e quello più legato allo stare sul palcoscenico per i giovani attori si mescolano in un unicum fatto di percezione della realtà circostante e trasformazione della stessa attraverso le mani, il corpo, la voce, l’ascolto reciproco e l’atto performativo.

Le attività sono realizzate dalla Compagnia teatrale I Nuovi scalzi, fondata ufficialmente nel 2011 con sede legale a Barletta.
Attività promossa dal Teatro Pubblico Pugliese con il sostegno della misura “Custodiamo la cultura in Puglia”.