Ministero per i beni e le attività culturali

Menu
Sei in: Home / Musei

Museo Archeologico Nazionale e Castello di Manfredonia

Manfredonia

Il Museo

Il Museo Archeologico Nazionale di Manfredonia, ospitato all’interno del Castello svevo, custodisce i reperti archeologici più noti e significativi del territorio della Capitanata e dell’area garganica, tra cui le stele daunie.

La Storia

Museo Archeologico Nazionale di Manfredonia

Museo Archeologico Nazionale di Manfredonia

Le collezioni sono ospitate all’interno del Castello svevo-angioino, maniero costruito nel XIII secolo per volontà di Manfredi di Svevia, figlio dell’imperatore Federico II, a difesa del nuovo abitato costruito per accogliere gli abitanti della vicina Siponto, diventata inospitale a causa dell’impaludamento e delle guerre.

L'Edificio

Castello di Manfredonia

Castello di Manfredonia

In epoca angioina la struttura turrita assunse una fisionomia organica e un impianto più complesso con alta cortina muraria a pianta quadrangolare. Nel XV secolo gli Aragonesi dotarono il castello di una seconda cinta muraria esterna, raccordata agli spigoli da quattro torrioni circolari. Quello ad ovest, nel corso del XVI secolo, venne inglobato in una struttura a pianta pentagonale che prende il nome da un bassorilievo con scena dell’Annunciazione visibile sulle mura esterne del bastione.

La Collezione

Il Museo, oltre che custodire gli oggetti archeologici, testimonianze preziose delle antiche popolazioni daunie, vuole essenzialmente svolgere quella funzione di rinvigorimento della memoria storica, intesa non come mero ricordo del passato ma come civico dovere di consapevolezza critica e perciò, attraverso una intelligente ed opportuna sezione didattica, con veri e propri sussidi e servizi, facilita l’approccio all’archeologia dei giovani in particolare e di tutti i visitatori più sensibili in generale.

  • Castello di Manfredonia

    Castello di Manfredonia

    Interno lato ovest visto dalla Piazza d’Armi.

  • Stele daunia

    Stele daunia

    Particolare di una stele daunia presente nel Museo, testimonianza archeologica risalente al VII-VI sec. a.C.

  • Castello di Manfredonia

    Castello di Manfredonia

    Particolare del lato nord, Torrione del Fico o dell’Arcangelo.

Indirizzo

Piazzale Ferri, s.n.c.
71043 Manfredonia

Proprietà

Ente MiBAC

Tipologia

Museo, galleria non a scopo di lucro e/o raccolta

Informazioni

Direttore: Alfredo de Biase
+39 0884 587838
pm-pug.museomanfredonia@beniculturali.it
Carta dei servizi

Maggiori informazioni

Informazioni

Orario invernale

Lunedì: 8.30 – 19.30
Martedì: 8.30 – 19.30
Mercoledì: 8.30 – 19.30
Giovedì: 8.30 – 19.30
Venerdì: 8.30 – 19.30
Sabato: 8.30 – 19.30
Domenica: 14.30 – 19.30

Orario estivo

Lunedì: 8.30 – 19.30
Martedì: 8.30 – 19.30
Mercoledì: 8.30 – 19.30
Giovedì: 8.30 – 19.30
Venerdì: 8.30 – 19.30
Sabato: 8.30 – 19.30
Domenica: 8.30 – 13.30

Chiusura biglietteria: 30' prima della chiusura

Indirizzo

Piazzale Ferri, s.n.c.
71043 Manfredonia

Come arrivare

Manfredonia può essere raggiunta in auto tramite l'autostrada A14, prendendo l'uscita al casello di Foggia e seguendo la SS 89 seguendo le indicazioni per il centro abitato. In treno, dalla stazione di Foggia, servita da Tenitalia, bisogna prendere l'autobus delle Ferrovie del Gargano o il treno regionale. Gli aeroporti più vicini sono il “G. Lisa” di Foggia e il "K. Wojtyla" di Bari.

Contatti

+39 0884 587838
pm-pug.museomanfredonia@beniculturali.it

Biglietto intero

Gratuito